Un pensiero sincero per i più bisognosi…

 Seguici su Facebook
1103

Camminando lungo un marciapiede affollato, mi cadde l’occhio su uno di quei sfortunati vagabondi senzatetto, che sempre più spesso si incontrano nelle nostre città…

Aveva addosso solo vecchi stracci e portava tutti i suoi poveri averi in due borse di plastica…

Mi fece una gran pena…

Qualcuno si girava a guardare, altri distoglievano in fretta lo sguardo come se quella vista potesse in qualche modo contaminarli…

Al contrario io sentii una potente spinta interiore ad interessarmi a questo essere umano…

Sì, dove alcuni vedevano solo stracci, io vedevo nascosta la bellezza di questa persona…

E una vocina dentro di me mi diceva:

“Tendi la tua mano… Tendi la tua mano”…

…………..

<< PRECEDENTE SUCCESSIVA >>
Condividi
<< Precedente Successivo >>