Durante il diluvio universale, l’arca di Noè cominciò a dondolare paurosamente…

 Seguici su Facebook
1244

Noè si precipitò sottocoperta per vedere cosa stesse succedendo. Rimase sorpreso, notando che tutti gli animali stavano facendo l’amore.

Allora andò su tutte le furie e gridò: “Fermatevi! Io vi ho salvato la vita ed e così che mi ripagate? Affondando l’arca?”

Tutti gli animali gli obbedirono, ma poi, una volta calmatosi, Noè si rese conto che questo problema andava razionalizzato. Dopo aver riflettuto e trovato la soluzione, torno’ sottocoperta e si rivolse ancora agli animali: “Non posso obbligarvi a negare i vostri istinti primari. Ho deciso che daro’ ad ogni coppia una tessera personalizzata, nella quale sara’ riportato il giorno e l’ora in cui potrete fare l’amore”. E cosi’ fece, e in effetti il problema si risolse brillantemente.

Dopo qualche giorno, lo scimpanze’ cominciò a molestare la sua compagna dicendole ripetutamente: “Preparati, perché mercoledì prossimo alle sedici soffrirai!”. E cosi’ proseguì per diversi giorni, finché la sua compagna, fortemente irritata, si rivolse a Noè: “Ascolti, Noè: lo scimpanzé mi sta molestando. Da giorni non fa che ripetermi di prepararmi, perché mercoledi’ alle sedici soffriro’. Io lo so cosa accadrà quel giorno, pero’ non puo’ andare a gridarlo ai quattro venti. Cosa diranno le mie amiche?”.

Allora Noè mandò a chiamare lo scimpanzé e gli chiese: “Ascolta, scimpanzé, perche’ molesti così la tua compagna? E soprattutto, perché mai dovrebbe soffrire mercoledì alle sedici?”. “Vede, signor Noè… il fatto è che purtroppo ho perso la mia tessera a poker con l’elefante”.

<< PRECEDENTE SUCCESSIVA >>
<< Precedente Successivo >>